banner
Spedizioni e consegna
Menu Close
Cerca
banner
Bonus tv
banner
Pagodil
Torna all'inizio

Come risparmiare energia elettrica in casa utilizzando correttamente gli elettrodomestici

Come risparmiare energia elettrica in casa utilizzando correttamente gli elettrodomestici

La crescita del costo dell’energia sta portando nelle case di tutti gli Italiani un aumento vertiginoso delle bollette di gas e luce.

Questa ormai non è una novità, quello che vogliamo offrirti sono alcuni consigli per far sì che i tuoi comportamenti contribuiscano a risparmiare energia elettrica in casa.

10 modi per risparmiare energia elettrica

Ecco una lista di 10 azioni quotidiane o da ripetere nel tempo per risparmiare energia elettrica in casa con la lavatrice, il frigorifiro, l'asciugatrice, il forno e tanti altri apparecchi elettronici. 

1. Utilizzare lampadine a Led

Le lampadine a led sono un ottimo alleato per risparmiare energia in casa e la sostituzione con esse delle vecchie lampadine ad incandescenza permette di avere un riscontro immediato in termini di consumo energetico.

Inoltre, è vero che le lampadine a led hanno costo maggiore, ma la loro durata nel tempo è fino a 10 volte superiore rispetto ad altre tipologie. Questo, unito ai minor consumi, permette di avere un risparmio importante nel medo-lungo periodo.

2. Etichette energetiche: le tue alleate per risparmiare sulla bolletta

Le etichette energetiche, che spesso sottovalutiamo nella scelta dei nostri elettrodomestici, possono essere la vera forza in più in questa battaglia contro il consumo energetico.

Le etichette energetiche ci informano in maniera precisa quanto un apparecchio consumi in termini di energia elettrica e, se consultate attentamente, possono farti risparmiare parecchio nel lungo periodo. Se vuoi sapere di più sulle etichette energetiche leggi il nostro articolo Nuova Etichetta Energetica: cosa cambia e come leggerla.

3. Utilizza il microonde quando puoi

La cucina è uno degli ambienti casalinghi in cui il consumo di energia elettrica è più alto. È risaputo che una delle cause è l’utilizzo del forno elettrico che, anche se di ultima generazione, è uno degli elettrodomestici che consuma più energia elettrica. Il nostro consiglio è di scegliere, quando possibile, il forno a microonde che consuma meno e impiega molto meno tempo per riscaldare e cuocere.

4. Caricare sempre al massimo lavatrice, lavastoviglie e asciugatrice

Non far partire mai i tuoi elettrodomestici da carico mezzi vuoti! L’energia elettrica costa ed è meglio aver il cestone pieno un giorno in più che ricevere una bolletta da capogiro. Per questo lavatrice, asciugatrice e lavastoviglie sono sempre da far partire al massimo del carico consentito.

5. Utilizza programmi ECO

Prima dicevamo di far partire sempre a pieno carico lavatrice, lavastoviglie e asciugatrice. Se proprio non dovessi riuscirci per risparmiare comunque energia affidati ai programmi ECO.

6. Vietato aprire il frigorifero

Un altro modo per risparmiare energia elettrica è quello di utilizzare con attenzione il frigorifero. Ogni volta che apri la porta la temperatura del frigo si alza e si riattiva il motore di raffreddamento. Il consiglio che ti diamo è di avere le idee chiare prima di aprire la porta del frigo per evitare di stare minuti a fissarlo con lo sportello aperto. Inoltre è importante impostare la temperatura in maniere corretta, per saperne di più leggi il nostro articolo Come regolare la temperatura del frigo e del congelatore.

7. Fai manutenzione ai tuoi elettrodomestici

Gli elettrodomestici puliti e curati consumano meno, questo è certo. È necessario allora che tu te ne prenda cura sbrinando sempre il freezer (leggi la nostra guida su come sbrinare il freezer), in alternativa puoi scegliere un frigorifero no frost, pulendo sempre lavatrice e lavastoviglie. Un piccolo gesto ogni tanto può farti risparmiare energia elettrica.

8. Non lasciare gli elettrodomestici in stand-by

Non farti fregare dalla modalità stand by. Gli apparecchi elettronici anche in modalità stand by consumano energia elettrica. Ovviamente non potrai sempre staccare ogni cosa quando esci di casa, ma tutto quello che sai non servirti per diverso tempo ti consigliamo di staccarlo dalla corrente. Un metodo semplice per aiutarti in questa pratica e utilizzare ciabatte elettriche con pulsante.

9. Fai attenzione alle fasce orarie

Se hai scelto una tariffa con il tuo gestore di luce e gas a fasce orarie saprai sicuramente che l’energia può costare diversamente nei vari momenti del giorno. Fatti uno schema con le tariffe e decidi in base a questo quando far partire i lavaggi di lavatrice e lavastoviglie o quando asciugare i tuoi panni con l’asciugatrice.

10. Forno elettrico si, ma in modalità ventilata

Se il microonde non ti basta e hai bisogno di cuocere un bel pollo arrosto nel tuo forno elettrico ti consigliamo di utilizzare la modalità ventilata che, grazie alla ventola, permette di raggiungere più velocemente la temperatura e di cuocere più rapidamente le portate.

Questi consigli non stravolgeranno i tuoi consumi, ma un’attenta gestione di tutti questi punti ti porterà nel lungo periodo ad un buon risparmio di energia elettrica in casa.

Commenti
Lascia un commento Chiudi