banner
Spedizioni e consegna
Menu Close
Cerca
banner
Bonus tv
banner
Sconto Informatia 10€ w38
Torna all'inizio

Nuova Tv Digitale Terrestre: Switch Off il 31 dicembre 2022

Nuova Tv Digitale Terrestre: Switch Off il 31 dicembre 2022

Scopri quando sarà lo switch off per regione, cosa cambierà con la nuova tv digitale terrestre e come verificare se il tuo Tv sia già compatibile

Nel 2022 si completerà il passaggio alla nuova tv digitale terrestre digitale. La Roadmap regione per regione stilata dal Mise, partita negli ultimi mesi del 2021 con la Sardegna, concluderà il processo di refarming entro il 30 giugno 2022 e porterà ad un progressivo aggiornamento delle tv e dei decoder utilizzati nelle case degli Italiani che si concludera il 31 dicembre 2022 con la transizione definitiva.

 

Indice

Il perchè dello Switch Off

Le fasi dello switch off regione per regione

Come verificare la compatibilità del proprio tv

Scopri i tv e i decoder compatili con la nuova tv digitale su Stay On

 

Il perché dello switch off

A causa della cessione alla rete telefonica mobile di buona parte della banda utilizzata per le reti televisive, quest'ultime adotteranno sistemi di trasmissione digitale di seconda generazione DVB T2. Questo nuovo sistema più efficiente permetterà di trasmettere la stessa quantità di contenuti sulle frequenze del digitale terrestre nonostante la riduzione delle frequenze stesse. 

 

Le fasi dello switch off regione per regione

La prima fase dello switch off del digitale terrestre è partita il 20 ottobre 2021 quando le emittenti principali, RAI e Mediaset, hanno iniziato a passare i propri canali specialistici alla codifica MPEG-4 (Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai YoYo, Rai Sport+ HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium, Rai Scuola e TgCom 24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 Tv e Virgin Radio Tv).

 

Un altro step importante è avvenuto l'8 marzo 2022, data ufficiale per lo switch off dei canali non in Alta Definizione. Questa è la data in cui le emittenti nazionali sono passate alla codifica MPEG-4 che comporta il passaggio alla definizione HD. Ciò significa che a partire dall'8 marzo è stato necessario risintonizzare la lista canali del porprio tv per fare in modo che dall'1 al 9 fossero presenti i canali con la nuova codifica, spostando i vecchi in bassa definizione (SD) dopo il numero 500.

 

Questo è stato il primo grande passo verso la nuova tv digitale terrestre, anche se la visione dei nuovi canali è stata inibita solamente agli apparecchi che non supportano l'alta definizione.

 

Per quanto riguarda invece le emittenti locali non sono più visibili nella vecchia codifica e quindi l'8 marzo per esse è stato un vero e proprio switch off.

 

 

 

La seconda fase dello switch off, divisa per aree regionali, ha avuto il via il 15 novembre 2021 con la Sardegna e si concluderà entro il 30 giugno 2022 con le regioni del litorale tirreno tra cui Lazio, Campania e Liguria. Di seguito tutte le fasi dello switch off per ogni regione e l'entrata in vigore della nuova tv digitale terrestre:

 

Area 1a - Dal 15 novembre al 18 dicembre 2021

Si è completato il refarming verso lo nuova tv digitale in tutta la regione Sardegna.

 

Aree 2 e 3 - Dal 3 gennaio al 15 marzo 2022

Si completerà il passaggio alla nuova codifica del digitale terrestre in Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Valle d'Aosta, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia. Scopri le date esatte per ogni provincia sul sito del MISE.

 

Area 4 - Dal 1 marzo al 15 maggio 2022

Il terzo step del passaggio alla nuova tv digitale avverrà nelle regioni: Marche, Abruzzo, Puglia, Molise, Sicilia, Calabria e Basilicata.

 

Area 1b - Dal 1 maggio al 30 giugno 2022

Lo switch off del digitale terrestre si concluderà con le regioni del versante tirrenico: Liguria, Toscana, Lazio, Umbria e Campania.

 

La terza fase, che concluderà il percorso dello switch off, è prevista per gennaio 2023: il 31 dicembre 2022 ci sarà la transizione definitiva allo standard di trasmissione digitale terrestre di seconda generazione DVB-T2 con codifica HEVC Main 10. Dopo tale data i tv che non saranno omologati smetteranno definitivamente di funzionare.

 

DVB-T2 e MPEG-4: come verificare la compatibilità del proprio Tv

La prima cosa da considerare è la data di acquisto del Tv. Infatti i televisori acquistati dal 1° gennaio 2017 in poi sono già perfettamente compatibili con le transizioni tecnologiche dello switch off, in quanto a partire da tale date scattò l'obbligo di vendita di Tv adatte al nuovo standard. 

Un'altra verifica possibile può essere il controllo sul manuale d'uso del televisore o nella scheda tecnica se sia presente l’indicazione DVB-T2 (vedi icona seguente).

logo dvb-t2

Infine un ulteriore test è effettuabile direttamente dal proprio televisore seguendo le istruzioni esatte per le verifica di compatibilità del tuo tv con lo switch off sul sito del MISE.

 

Bonus rottamazione tv: fino a 100€ riconosciuto come sconto immediato

Se, una volta effettuati i controlli che ti abbiamo suggerito, il tuo Televisore risulti non compatibile con il prossimo switch off del segnale digitale terrestre non ti resta che acquistare un nuovo tv o un nuovo decoder digitale terrestre

Oltre ai già incredibili sconti Stay On su Tv e Decoder potrai utilizzare il Bonus Tv e Decoder del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il Bonus rottamazione tv l'incentivo per favorire l’acquisto di apparati compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre DVB-T2 - HEVC MAIN 10.

Il Bonus Tv è un’agevolazione di cui si può beneficiare rottamando contestualmente un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018, data di entrata in vigore dello standard di codifica HEVC MAIN 10.

Il nuovo bonus tv 100 euro, infatti, è finalizzato a favorire la sostituzione degli apparecchi televisivi obsoleti attraverso un corretto smaltimento dei rifiuti elettronici, in un’ottica di tutela dell’ambiente, presso gli appositi centri di raccolta RAEE o tramite corriere.

Una volta conclusa la pratica e dimostrando di aver smaltito correttamente il proprio usato, il bonus viene riconosciuto sotto forma di sconto immediato sull'acquisto.

Potrai usufruire del Bonus promosso dal MISE fino al 31 dicembre 2022 o fino ad esaurimento fondi.

Scopri tutti i dettagli sul Bonus Rottamazione qui.

L’incentivo per la rottamazione è rivolto a tutti i cittadini residenti in Italia senza limiti di ISEE, è concesso un solo bonus per l’acquisto di un televisore per nucleo familiare.

Acquista ora su Stay On, puoi trovare tantissime offerte su Tv Led, Tv Ultra Hd 4k, Tv Oled, Tv Qled e Decoder digitale terrestre compatibili con lo switch off tv e in più approfitta del Bonus Rottamazione Tv e avrai fino a 100€ di SCONTO.

 

 

 
Commenti
Lascia un commento Chiudi