banner
Spedizioni e consegna
Menu Close
Cerca
banner
Selezione del miglior caffè
banner
Codice sconto Instagram
Torna all'inizio

Come pulire l'aspirapolvere e le sue spazzole

Le spazzole dell'aspirapolvere hanno caratteristiche e funzioni diverse a seconda dell’utilizzo:
    •     Spazzole per tappezzeria: questo tipo di spazzole hanno dimensioni più piccole rispetto alle altre e sono caratterizzate da strisce elettrostatiche nella parte inferiore che poggia sul pavimento, che permettono di pulire le superfici in maniera ottimale;
    •     Spazzole per superfici più estese: caratterizzate nella parte inferiore da ruote e strisce che entrano in movimento, una volta avviata la funzione di aspirazione, e che permettono un maggiore comfort d'aspirazione. Tale movimento permette di regolare la posizione del pennello e poterlo guidare in modo corretto sull’apposita superficie;
    •     Turbospazzola: una tipologia di spazzola adatta soprattutto per la pulizia dei tappeti o per effettuare particolari pulizie. La parte inferiore è caratterizzata dalla presenza di un rullo che, attraverso l’azione dell’aria che viene aspirata, permette di eliminare tutte le impurità che si trovano sulla superficie del tappetto. Soprattutto per chi ha animali domestici è possibile aspirare in poco tempo i peli dal pavimento o che si sono depositati negli angoli o sopra i tappeti.

Da cosa sono composte le spazzole dell'aspirapolvere

Le spazzole dell'aspirapolvere sono composte da diverse parti, ognuna con la sua importanza, e sono dotate di funzioni differenti:
    •    Strisce elettrostatiche: permettono di aspirare in maniera precisa anche le impurità più piccole
    •     Basso profilo: consente di aspirare anche i punti più difficili da raggiungere, compresi gli spazi sotto i mobili
    •     Fori piccoli nella spazzola e nella ventosa: evitano che il pennello aderisca alla superficie, permettendo un processo uniforme di aspiratura
    •     Striscia mobile: grazie alla possibilità di muovere la spazzola adattandola ad ogni movimento durante la pulizia, è possibile avere un maggiore controllo del dispositivo in base alla tipologia di superficie da aspirare
    •     Rullo con spazzole girevoli: questo meccanismo si trova nelle spazzole turbo adatte ad eseguire la pulizie di superfici speciali o per eliminare dai tappeti capelli e peli di animali
    •     Pulsante per togliere le setole: accessorio che viene utilizzato per pulire piastrelle e parquet. Questo pulsante permette di togliere le spazzole dall'aspirapolvere o inserire una spazzola ulteriore
    •     Setole sintetiche: permettono di raccogliere lo sporco, come una scopa, trasferendolo all’aspirapolvere mediante l’apposito tubo di aspirazione
    •     Barra di gomma: permette di catturare anche le piccole impurità, consentendo di ottenere una pulizia più precisa

Come pulire l’aspirapolvere

Per evitare che il tuo aspirapolvere si trasformi in un nido di acari e allergeni è necessario pulirlo almeno una volta ogni 2/3 mesi.

Come pulire l’aspirapolvere senza sacchetto

    •     Smontare l'aspirapolvere e con un panno togliere capelli e peli di animali che si sono accumulati nelle setole della spazzola;
    •     Per rimuovere la polvere, aiutarsi  con una bomboletta ad aria compressa a bassa pressione, così da non danneggiare la spazzola;
    •    Preparare un mix di acqua tiepida e sgrassatore, immergere un panno e pulire le setole;
    •     Svuotare il contenitore della polvere e pulirlo con una spugna e acqua fredda. Se è particolarmente sporco, è possibile aggiungere anche un goccio di detersivo per piatti e poi sciacquare bene.
Prima di rimontare l’elettrodomestico bisogna assicurarsi che sia completamente asciutto.

Come pulire l’aspirapolvere con sacchetto

Questo tipo di dispositivo necessita di una pulizia più breve:
    •     Rimuovere il sacchetto utilizzato e pulire l’interno dell’aspirapolvere con acqua e sgrassatore;
    •     Risciacquare le superfici con un panno umido;
    •     Asciugare bene e inserire il sacchetto nuovo.

Come pulire i filtri

Anche i filtri e il serbatoio vanno puliti con regolarità, lavandoli con acqua fredda e con l’aiuto di uno spazzolino, cercando di effettuare questa operazione al sole per almeno un’ora così da rimuovere tutti gli acari della polvere.

Come pulire il tubo d’aspirazione

Ogni volta che viene effettuata la pulizia dell’aspirapolvere, bisogna anche controllare che nel tubo d'aspirazione non siano presenti residui di polvere o altro (legno, schegge, ecc…), questo per evitare che a causa del cattivo passaggio dell’aria l’aspirapolvere si rovini o che non funzioni più a dovere.

Come pulire gli accessori

Quando si effettua la pulizia dell’aspirapolvere, è doveroso pulire anche tutti gli accessori di cui è dotato, come spazzola per divani, bocchette varie per materassi e tende.

Consigli utili per pulire le spazzole dell'aspirapolvere

La pulizia delle spazzole è un'operazione che va compiuta all’aperto, in modo tale che lo sporco non finisca sul pavimento:
    •     Rimuovere le spazzole: questa fase varia da modello a modello, ma in linea di massima le procedure sono piuttosto semplici e sono riportate nel libretto delle istruzioni;
    •     Eliminare lo sporco: togliere le parti più grosse dei cumuli di polvere e capelli; se questi ultimi si sono intrecciati meglio aiutarsi con delle forbicine. A questo punto occorre passare tutte le setole delle spazzole con un pettine a denti stretti;
    •     Lavare le spazzole: attenzione a non immergere le spazzole dell’aspirapolvere direttamente nell’acqua, ma preparate una soluzione di acqua e candeggina, impregnate con questa miscela un panno pulito e passatelo sulle spazzole per pulirle e disinfettarle. Passate nuovamente il panno inumidito con solo acqua e asciugate bene prima di rimontare le spazzole all’aspirapolvere;
    •     Spegnere l'aspirapolvere: per evitare lesioni, bisogna assicurarsi che l'aspirapolvere sia spento e di non accenderlo per errore mentre si pulisce la spazzola;
    •     Staccare il rullo: sollevare il portaspazzole metallico e aprire il portello sul lato della spazzola;
    •     Rimuovere i detriti: usate un detergente per rimuovere facilmente sporco, peli e fibre che sono rimasti attaccati alla spazzola.

Pulizia delle spazzole a rulli

Iniziamo con lo smontare spazzola e rulli, per poi andare a rimuovere la polvere e i capelli che sono rimasti intrappolati; procediamo togliendo manualmente tutto quello che ci è possibile e con delle forbicine tagliamo nei punti in cui i capelli si sono annodati e sono difficili da rimuovere. Una volta tolte le parti più consistenti di polvere e peli, con un pettine a denti sottili spazzolare le fibre sintetiche. Successivamente prendiamo un panno inumidito con acqua e candeggina diluita, passiamo sulla superficie delle spazzole e sulla parte in plastica per disinfettare. Prestiamo infine attenzione a non bagnare l’accessorio e ad asciugarlo con cura prima di riattaccarlo all’aspirapolvere e metterlo in funzione.

Acquista su Stay On i migliori aspirapolveri, al prezzo più competitivo del web!

Commenti
Lascia un commento Chiudi