banner
Spedizioni e consegna
Menu Close
Cerca
banner
Bonus tv
banner
Pagodil
Torna all'inizio

Pulizia dei condizionatori: come, perché e quando farla

Pulizia dei  condizionatori: come, perché e quando farla

Hai un impianto di climatizzazione in casa e come ogni anno ti stai chiedendo se davvero sia necessario dover spendere soldi per un intervento specialistico per una semplice pulizia ed igienizzazione del tuo condizionatore? In poche righe cercheremo di spiegarti perché è necessario sanificare i condizionatori, cosa serve per pulirli un autonomia e in quale periodo dell'anno è meglio igienizzare i filtri dei condizionatori

Perché è necessari la pulizia dei condizionatori

I condizionatori per la loro struttura sono un perfetto nido per germi, acari, muffe e funghi, questo non dipende dal grado di pulizia della vostra casa, è inevitabile. Questi germi o la polvere che si accumula possono però provocare diversi fastidi nelle persone che vivono negli ambienti dove sono presenti gli split dell'aria condizionata non sanificati. Non di rado, infatti, ciò può provocare mal di testa, disturbi del sonno e altri problemi di questo genere.

Quando si devono pulire i filtri del condizionatore

La cadenza ottimale con cui devi pulire i filtri dei tuoi condizionatori dipende dall'utilizzo che ne viene fatto durante tutto l'arco dell'anno, ma cerchiamo di essere più specifici. Se hai acquistato un condizionatore a pompa di calore per dare una mano all'impianto di riscaldamento durante l'inverno o per riscaldare le ore più fredde del periodo primaverile il tuo condizionatore verrà utilizzato durante tutto l'anno. Questo implica che una pulizia e un'igienizzazione ottimale va fatta circa ogni 6 mesi, di solito in corrispondenza con il cambio di stagione.

Se invece del condizionatore hai un utilizzo prettamente estivo solo per rinfrescare la casa nei giorni più caldi allora potrai limitarti ad una pulizia annuale prima della stagione estiva.

Come pulire il condizionatore in autonomia

Come abbiamo visto nel nostro articolo su Come scegliere un condizionatore, esistono due parti fondamentali che compongono l'impianto di aria condizionata nelle abitazioni: l'unità o macchina esterna e gli split interni. Entrambi vanno manutentati periodicamente e puliti con estrema cura se vuoi mantenere alta l'igiene della tua casa e far funzionare al massimo i tuoi condizionatori.

Come pulire split interni del condizionatore

Gli split interni del sistema di condizionamento sono l'ultima unità in cui l'aria condizionata passa prima di immettersi nell'ambiente della tua casa e per questo è fondamentale che essi vengano puliti con estrema cura. Le parti più importanti da pulire sono i filtri, che servono appunto per filtrare l'aria che fuoriesce, ma anche la ventola è da mantenere pulita per conservare il funzionamento del dispositivo.

Per pulire i filtri da agenti batterici e polvere è necessario rimuoverli dalla loro sede, una volta rimossi il metodo più efficace per igienizzarli è quello di pulirli dalla polvere con un'aspirapolvere e successivamente per rimuovere germi o batteri dovrai lavarli con un panno umido di acqua e sapone. Per un'igienizzazione dei filtri del condizionatore più approfondita ti consigliamo l'utilizzo di uno spray per condizionatore igienizzante che puoi trovare nel nostro catalogo. 

Prima di asciugare e rimontare i filtri del condizionatore appena puliti ti consigliamo di dare una spolverata anche alla ventola che si trova sotto di essi, la quale spesso non viene ricordata, ma è la componente che, se intasata, provoca un peggior circolo dell'aria all'interno dello split e quindi una peggior resa dell'impianto.

Come pulire la macchina esterna del condizionatore

Infine ricordati che anche il motore esterno, o compressore, è importante, anzi fondamentale, per il funzionamento corretto del tuo impianto. Se hai la fortuna di averlo in un punto facilmente accessibile ti consigliamo di pulirlo con la stessa cadenza delle unità interne. Il motore dei condizionatori non richiede particolari trattamenti, sarà necessaria una semplice spolverata con il compressore o una pulita con l'aspirapolvere nelle parti visibilmente impolverate per rimetterlo in sesto.

Nel caso in cui l'unità esterno del tuo condizionatore fosse in un punto difficilmente accessibile ti consigliamo, nei mesi invernali, di coprirlo con un apposito telo universale disponibile su Stay On, in modo da proteggerlo da sporco e intemperie.

Seguendo questi semplici passi riuscirai tranquillamente ad effettuare la pulizia del tuo condizonatore e l'igienizzazione dei filtri in totale autonomia senza dover per forza doverti affidare all'operato di un addetto esterno, risparmiando qualche euro.

Commenti
Lascia un commento Chiudi