banner
Spedizioni e consegna
Menu Close
Cerca
banner
Findomestic
banner
Codice sconto Instagram
Torna all'inizio

Piano cottura a induzione: funzioni, consumo e prezzi

Piano cottura a induzione: funzioni, consumo e prezzi

Piano cottura a induzione: funzionamento e vantaggi

I piani di cottura a induzione fanno parte della più evoluta tecnologia applicata in ambito domestico.

Funzionano in modo piuttosto semplice: sotto la superficie, costituita da una lastra in vetroceramica, sono posizionate una serie di bobine; quando si attiva il fuoco una corrente elettrica attraversa le bobine, generando un campo magnetico che scalda la pentola posizionata sopra il fornello e il suo contenuto, senza che venga generata una vera e propria fiamma.

Ogni piano a induzione ha una potenza massima diversa, ma di solito i valori vanno da 3.7kw a 7.6kw, distribuiti tra le varie zone di cottura.

I piani cottura a induzione offrono una serie di importanti vantaggi, sia in termini di praticità che di sicurezza:

  • Le piastre sono capaci di generare calore in maniera "localizzata", ovvero scaldano solo il fondo della pentola, anziché tutta la superficie di cottura. Questa loro capacità rappresenta un notevole vantaggio dal punto di vista della sicurezza, dal momento che riduce fortemente il rischio di scottarsi mentre si cucina.
  • I fornelli del piano a induzione si scaldano molto velocemente, consentendo di portare l’acqua a ebollizione in breve tempo e di raggiungere la temperatura desiderata in maniera più rapida. Sono, quindi, molto più efficienti dei fornelli a gas, anche perché  favoriscono una cottura omogenea e impediscono al cibo di attaccarsi al fondo della pentola.
  • Sono più economici rispetto a sistema di cottura tradizionale, in quanto, impiegando meno tempo, consumano meno energia e presentano costi di esercizio contenuti.
  • La tecnologia a induzione, oltre ad essere efficiente, risulta anche pratica: il piano è semplice da pulire e si presenta molto bene dal punto di vista estetico.

Rispetto al piano cottura a gas, quello a induzione ha un prezzo più elevato, tuttavia è quello più consigliato in assoluto se si desiderano prestazioni maggiori e tempi di cottura ridotti

 

Quanto consuma il piano cottura a induzione?

Per molti anni il piano cottura a induzione ha avuto una bassissima diffusione in Italia, perché la potenza elettrica che assorbono le bobine è molto elevata: un singolo fornello di un piano a induzione può assorbire anche 2000 Watt, mentre all’accensione l’assorbimento di potenza può arrivare anche a oltre 3500 Watt. Ciò significa che è molto probabile che vengano superati i 3 kW di potenza classici che la maggior parte degli italiani ha fissato nel proprio contratto di fornitura elettrica.

 

La pulizia del piano cottura a induzione

Il piano cottura a induzione, per essere correttamente pulito, necessita di acqua, un panno e un tovagliolo di carta. Per togliere polvere e leggeri aloni è sufficiente inumidire un panno o una spugnetta morbida e passare delicatamente sulle zone interessate, asciugando con un po’ di carta o un canovaccio da cucina.

Se lo sporco non va via al primo colpo, si consiglia di imbevere una spugna con un po’ di detersivo liquido per i piatti, strofinare leggermente, risciacquare con un panno morbido e asciugare. Inoltre, sarebbe buona pratica quella di pulire il piano una volta a settimana con una soluzione di acqua e aceto bianco. E' sconsigliato usare grassatori e alcool.

 

Come scegliere il piano cottura a induzione

Nonostante presenti molti vantaggi, scegliere un piano cottura a induzione non é un'operazione così semplice, dal momento che sul mercato è presente un'offerta molto ampia e diversificata. Le caratteristiche da tenere in considerazione nella scelta del piano cottura a induzione più adatto a te sono le seguenti:

  • Dimensioni del piano cottura: spazio disponibile e numero di fuochi richiesti.
  • Funzionalità: gestione della temperatura di cottura, timer e funzioni di programmazione.
  • Sistemi di sicurezza: spegnimento automatico in assenza di pentole e spie che indicano la presenza di eventuali zone di surriscaldamento del piano.

 

I migliori piani cottura a induzione sul mercato

Negli ultimi anni nelle case degli italiani è sempre più presente il piano cottura a induzione: un prodotto utile che permette di ottenere numerosi benefici, la cui scelta, però, non è sempre così semplice.

In commercio esistono diversi modelli di piani a induzione, diversi per dimensioni, numeri di fuochi, materiale e consumo energetico.

Su Stay On sono disponibili piani cottura a induzione a marchio XD, Electrolux, Smeg.

Commenti
Lascia un commento Chiudi